Qualità dell’abitare

Nelle mie consulenze per l’armonizzazione delle energie degli ambienti applico i principi e gli strumenti della bioenergetica e del Vastu (leggi qui sotto per saperne di più). Personalmente cerco sempre di coinvolgere i fruitori dell’ambiente nell’analisi dei punti a favore e delle problematiche presenti negli ambienti, e nella successiva valutazione e pianificazione degli interventi.
Il cambiamento parte infatti dalle azioni concrete che si possono implementare immediatamente.

 

Il Vastu, l’arte indiana del costruire e dell’abitare

Si sa che la posizione geografica, l’esposizione alla luce solare, la salubrità dell’ambiente in cui sorge la nostra casa costituiscono fattori essenziali nella qualità dell’abitare.
Ultimamente notiamo come sempre più persone pongano attenzione anche ad altri aspetti, sicuramente meno appariscenti, ma che possono influenzare in modo importante i fruitori di un’abitazione: l’orientamento geografico, la scelta di determinati materiali, colori e forme nell’arredamento, ed anche un certo “non so che” di cui i soggetti più sensibili sembrano avvertire gli effetti, pur non riuscendo a darsene spiegazione sul piano razionale.
In molte culture, da tempo immemorabile, si descrive l’influenza sottile che la nostra casa, il luogo di studio o di lavoro possono avere sul nostro stato psicofisico. L’azione esercitata su di noi ricade sulle nostre reazioni, comportamenti e scelte determinando il nostro livello di benessere e la qualità della nostra vita a medio e a lungo termine (quello che nei testi tradizionali è descritto come destino). Queste influenze, pur apparendo alla nostra mente occidentale di natura incomprensibile, o perfino giudicate assurde o inesistenti (in quanto di solito non investigabili dalla nostra scienza), agiscono producendo effetti molto concreti. Il termine energia viene qui utilizzato per indicare la capacità di influenzare lo stato di un essere vivente. nel caso di un essere umano anche sul piano emotivo e mentale.
Il Vastu, nascendo in seno all’Ayurveda, una delle medicine tradizionali più antiche del mondo, è una dottrina che in questo campo ha una tradizione millenaria. 
Essendo interessato allo studio delle energie presenti negli ambienti, e cercando una metodologia seria ed efficace che potesse trasformare in soggetti attivi gli abitanti dei luoghi in cui la qualità energetica è bassa, personalmente ho trovato proprio nel Vastu uno strumento a me affine, sia dal punto di vista della concezione filosofica che dei suoi metodi operativi.
Applicando il Vastu in una abitazione, ad esempio, si effettuano in modo progressivo e mirato dei cambiamenti nell’arredamento, nella destinazione d’uso delle stanze e nell’uso dei colori che poi generano negli abitanti una serie di “movimenti” a livello interiore.
Lo scopo di un intervento di questo tipo è di promuovere armoniaequilibrio e conseguente senso di maggiore quiete, più energia personalebenessere interiore e il miglioramento della vita dell’intero nucleo che vive nell’ambiente.
Nelle mie consulenze applico anche alcune procedure e pratiche a livello bioenergetico.
Per richiedere una consulenza scrivimi a per@paolorecaldini.info 

In questo ambito terrò un seminario il 7 e l’8 settembre presso l’Associazione Il Chakra del Cuore di Castel San Giovanni (PC). Clicca qui per saperne di più.

I commenti sono chiusi