Cosa c’è nel Nord-Ovest di casa tua?

Il collegamento tra direzioni e qualità dell’abitare

“La casa non ‘appartiene’ al suo ‘proprietario’, essa è parte dell’uomo proprio come il suo corpo”

(Ramon Panikkar)

Riprendo volentieri il video sul Vastu che ho pubblicato nel mio canale Youtube. Si tratta di un piccolo gruppo di video che ho creato per spiegare alcuni aspetti di questa antica conoscenza, che ci insegna la relazione fra direzioni dello spazio e le caratteristiche energetiche che vi possiamo trovare.
Questo è importante per definire le qualità dei diversi ambienti che compongono una casa.
Secondo il Vastu le nostre case e i posti di lavoro sono influenzati dalle stesse forze che governano il mondo che ci circonda. Queste forze nascoste dovrebbero essere prese in seria considerazione al momento di scegliere il tipo di casa o la sede di lavoro.
Utilizzando le tecniche del Vastu possiamo fare in modo che ogni stanza sia dislocata e arredata in armonia con i cicli della natura.

Il corpo del Vastu Purusha Mandala

Il Vastu Purusha Mandala

Il Vastu Purusha Mandala (puoi vedere il post Rimetti in asse la tua casa) è un riferimento per la comprensione delle energie che operano all’interno della casa. Ricorda in qualche modo il Genius Loci occidentale che rappresenta e ingloba tutte le forze che agiscono su un luogo, uno spirito che appartiene al territorio e che in seguito all’edificazione interagisce poi con quanto è costruito e abitato.

Il movimento, gli scambi e le relazioni

E’ incredibile che nel Nord Ovest del Vastu Purusha Mandala ci siano proprio la spalla e il ginocchio sinistri, che indicano movimento. Se pensiamo che l’elemento associato qui è Vayu, l’aria, il più mobile degli elementi. Quindi  questo movimento indica “scambio” e dunque ha a che fare con le relazioni!
Allora, secondo il principio per cui la nostra casa è una rappresentazione dell’universo, l’armonia o lo squilibrio in questa zona si riflette nell’ambito del nostro universo delle relazioni.

Se ad esempio nel Nord-Ovest di casa tua c’è la cucina, che è associata all’elemento opposto dell’Aria, ossia il Fuoco, allora bisognerebbe intervenire per ripristinare l’equilibrio sovvertito da questa errata posizione. Come? l’ideale sarebbe spostare la cucina, cosa che implica lavori e costi non indifferenti.
Ma ci sono altri accorgimenti che si possono mettere in atto, come ad esempio rinforzare la qualità dell’Aria in questo punto, ad esempio appendendo un quadro che ricordi l’aria, ma anche gli scambi tra le persone, o il movimento in generale. La qualità qui presente è quella mercuriale, quindi anche un allusione alla figura occidentale di Mercurio potrebbe essere utile a ristabilire un minimo di equilibrio.
Da provare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *